LETTERA AL PRESIDENTE E AL DIRIGENTE DIP. AMBIENTE REGIONE CALABRIA DEL 04.06.2015
Lettera al presidente e al dirigente Amb
Documento Adobe Acrobat 222.4 KB
COMUNICATO STAMPA DEL 28/05/2015
Comunicato Stampa del 28.05.2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 137.6 KB
COMUNICATO STAMPA DEL 31.03.2015
comunicato del 31.03.2015 p.pdf
Documento Adobe Acrobat 187.2 KB
LA FOSSA DI PIPINO E LA NEBBIA BUROCRATI
Documento Adobe Acrobat 271.2 KB
Quest'anno la pasquetta la faremo in località "pipino" di Scala Coeli
goffo tentativo di sviare la realtà.pdf
Documento Adobe Acrobat 296.1 KB
SOSPENSIONE CONFERIMENTO
sosopensione 20.03.2015 prot. 90850.pdf
Documento Adobe Acrobat 273.5 KB
Comunicato marzo 2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB
DISCARICA DI SCALA COELI SULLA STRADA DELLA DEMOLIZIONE
DISCARICA DI SCALA COELI SULLA STRADA DE
Documento Adobe Acrobat 102.0 KB
SENTENZA TAR N. 735 DEL 21.05.2014
sentenza n. 735 del 21.05.2014.pdf
Documento Adobe Acrobat 253.9 KB
SCOPELLITI E LA DISCARICA DI SCALA COELI
ARTICOLO DEL 10.03.14 bis.pdf
Documento Adobe Acrobat 183.9 KB
Scala Coeli, le vane aspettative di quella fossa insignificante.
articolo del 08.03.2014 CON FOTO.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.1 MB
DISCARICA DI SCALA COELI UN PASTROCCHIO CALABRESE
articolo del 05.03.2014.pdf
Documento Adobe Acrobat 246.1 KB
comunicato stampa 20 Luglio 2013.pdf
Documento Adobe Acrobat 77.1 KB
STRADA DI ACCESSO ALLA DISCARICA INTRANSITABILE
articolo dicembre 2013.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.1 MB
ATTO SINDACATO ISPETTIVO SULLA QUESTIONE DOP E BIOLOGICO
Ulteriore Interrogazione Parlamentare.pd
Documento Adobe Acrobat 247.0 KB
Comunicato interrogazione parlamentare
Comunicato_DeRosa_Discarica_Scala_Coeli.
Documento Adobe Acrobat 146.6 KB
tratto di strada comunale arbitrariamente occupato e inglobato nei lavori della discarica
Stralcio foglio di mappa 62.jpg
Formato JPG 598.3 KB
Il tratto di strada comunale arbitrariamente occupato e inglobato nella discarica è privo di parere nei riguardi forestali e idrogeologici
prot 3230. 2013 del dip 6 area settentri
Documento Adobe Acrobat 2.7 MB
Comunicato stampa del 22 maggio 2013.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB
LETTERA APERTA ALL'ONOREVOLE GALLO .pdf
Documento Adobe Acrobat 81.6 KB
DISCARICA SCALA COELI, PRONUNCIA TAR
Comunicato stampa 06 aprile 2013.pdf
Documento Adobe Acrobat 494.0 KB
Tar di Catanzaro ricorso 317.13.pdf
Documento Adobe Acrobat 200.1 KB
ORDINANZA COLLEGIALE TAR del 29.03.2013.
Documento Adobe Acrobat 232.9 KB
comunicato
comunicato del 01 febbraio 2013.pdf
Documento Adobe Acrobat 241.2 KB
SCALA COELI, DISCARICA IL MIRAGGIO DEL SUPERAMENTO DELL’EMERGENZA RIFIUTI
SCALA COELI, DISCARICA IL MIRAGGIO DEL S
Documento Adobe Acrobat 97.6 KB
l'ordinanza Palopoli " sospesa " dal Salvato
articolo dicembre 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 100.3 KB
intorno all'A.I.A.
Intorno all'aia.pdf
Documento Adobe Acrobat 27.4 KB
In quel di Pipino a Scala Coel1.pdf
Documento Adobe Acrobat 260.3 KB
Comunicazione del settore difesa del suolo e protezione civile della Provincia di Cosenza di mancata osservazione da parte della Bieco delle prescrizioni rese in sede di conferenza dei servizi
Comunicazione Provincia CS del 19.06.12-
Documento Adobe Acrobat 2.9 MB
IN ATTESA DELLA PROMULGAZIONE DI UNA NUOVA ORDINANZA DA PARTE DEL COMUNE DI SCALA COELI SUI LAVORI ABUSIVI ESEGUITI LUNGO LA STRADA CAPOFERRO CORDARELLA PUBBLICHIAMO IL PARERE SFAVOREVOLE RESO DAL DIPARTIMENTO 6 REGIONE CALABRIA
Parere sfavorevole guardia forestale del
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB

Manifestazione 16 Giugno Cariati _ Servizio TGR

ANCORA UNA VOLTA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SCALA COELI ADOTTA PROVVEDIMENTI INEFFICACI
N O C O M M E N T
sentenza cautelare tar.pdf
Documento Adobe Acrobat 162.1 KB
Fonte: Il quotidiano della Calabria
Ringraziamo vivamente Assunta Scorpiniti per aver dato lustro a queto bellissimo territorio
articolo Assunta Scorpiniti.pdf
Documento Adobe Acrobat 858.3 KB
LE GRAVI IRREGOLARITA' DENUNCIATE ALLA REGIONE CALABRIA, siamo in attesa del giusto provvedimento di revoca del D.D.G. 4180/2010
Missiva del 22 marzo 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 146.8 KB
Riceviamo e Pubblichiamo.pdf
Documento Adobe Acrobat 64.4 KB
ORDINANZA PALOPOLI.pdf
Documento Adobe Acrobat 46.3 KB
Articolo.pdf
Documento Adobe Acrobat 250.2 KB

IN ATTESA DELLA PROMULGAZIONE DELL'ORDINANZA SUI LAVORI ABUSIVI REALIZZATI LUNGO LA STRADA COMUNALE CAPOFERRO CORDARELLA PUBBLICHIAMO:

ORDINANZA N. 30 DEL 03/12/2010;

ORDINANZA CAUTELARE DEL TAR CALABRIA;

SENTENZA DEL TAR.

 

SPERIAMO DI NON CADERE NELLO STESSO ERRORE

ORDINANZA SINDACO.pdf
Documento Adobe Acrobat 691.1 KB
Ordinanza cautelare tar .pdf
Documento Adobe Acrobat 161.7 KB
Sentenza tar.pdf
Documento Adobe Acrobat 187.6 KB

IN ATTESA DI CONOSCERE LO STATO DI SALUBRITA' DEL TORRENTE CAPOFERRO PUBBLICHIAMO UNA LETTERA DELLA REGIONE CALABRIA DEL29/03/2012

comunicazione Regione Calabria del 29.03
Documento Adobe Acrobat 2.3 MB
Articolo Corriere della Calabria.pdf
Documento Adobe Acrobat 6.3 MB

L' ACQUA CHE SCORRE NEL TORRENTE CAPOFERRO IN LOCALITA' PIPINO E' DIVENTATA ROSSA, SIAMO FORTEMENTE PREOCCUPATI.

COMUNICATO STAMPA 01/03/2012
comunicato stampa del 01 marzo 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 209.4 KB
LETTERA DELLA REGIONE CALABRIA DIP. POLITICHE DELL'AMBIENTE
lettera della regione del 23 febbraio 20
Documento Adobe Acrobat 421.8 KB
comunicato 22-02-2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 206.6 KB
comunicato sospensione.pdf
Documento Adobe Acrobat 269.8 KB

COME PRECEDENTEMENTE ANNUNCIATO, PUBBLICHIAMO IL DOCUMENTO INTEGRALE DELL'ASSESSORATO ALL'AMBIENTE DELLA REGIONE CALABRIA, CHE ACCOGLIE LE NOSTRE RIMOSTRANZE.

SIAMO COSCIENTI CHE LA STRADA E' ANCORA LUNGA PER EVITARE QUESTO SCEMPIO AMBIENTALE.

LE ISTITUZIONI LOCALI, PROVINCIALI E REGIONALI PRENDANO COSCIENZA, E SI ADOPERINO FATTIVAMENTE AFFINCHE' L'AUTORIZZAZIONE TANTO "ALLEGRAMENTE " RILASCIATA VENGA REVOCATA DEFINITIVAMENTE

COMUNICATO STAMPA DEL 5/02/2012
Comunicato stampa 05 febbraio 2012 .pdf
Documento Adobe Acrobat 427.6 KB

IN DATA ODIERNA 03/02/2012 IL COMITATO E' FELICE DI INFORMARE: CHE L'ASSESSORATO ALL'AMBIENTE

DELLA REGIONE CALABRIA HA DISPOSTO LA SOSPENSIONE DEI LAVORI DELLA DISCARICA CON IL DIVIETO DI ABBANCARE RIFIUTI ,INOLTRE HA DISPOSTO CHE L'ARPACAL ESEGUA I CONTROLLI DI REGOLARE ESECUZIONE.

LA PROCURA INDAGA SULLA "SPECIALE" DISCARICA DI SCALA COELI
Articolo 30 Gennaio 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 182.3 KB
QUANDO SI DICE DI ESSERE CONTRARI ALLA DISCARICA
Quando si dice essere contrari.pdf
Documento Adobe Acrobat 116.3 KB
CONDIZIONI A.I.A. ALLEGATO 1 DECRETO 4180/2010
Condizioni AIA.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.6 MB

SERVIZIO TG3 MANIFESTAZIONE MO BASTA DEL 10/12/2011 CARIATI

FOTO MANIFESTAZIONE A CARIATI DEL 10/12/2011

CHIUDETE GLI OSPEDALI... APRITE LE DISCARICHE...MO BASTA

SABATO 10/12/2011 MOBILITAZIONE GENERALE

Sabato 10-12-11 sciopero generale per gridare NO alla discarica di SCALA COELI,di BUCITA,NO al COMMISSARIAMENTO ALL'EMERGENZA RIFIUTI!-L'ALTERNATIVA NASCE DAL BASSO!!

IL GRUPPO LE LAMPARE, I COMITATI ANTI-DISCARICA DI SCALA COELI E BUCITA, GLI STUDENTI DELLE SCUOLE SUPERIORI DI CARIATI VI INVITANO,IN VISTA DI QUESTA GIORNATA DI LOTTA, GIORNO 1 DICEMBRE ALLA RIUNIONE CITTADINA , ORE 17 PRESSO IL CENTRO SOCIALE.

VOLANTINO MANIFESTAZIONE 09/12/2011
volantino manifestazione 09 dicembre 201
Documento Adobe Acrobat 64.2 KB

CONTINUANO I LAVORI ABUSIVI SULLA STRADA

FOTO DEL 27/11/2011 E DEL 08/12/2011

LA STRADA MIRACOLOSA

cartoline della discarica del 27/11/2011

Dopo il primo esempio di strada autobitumante, vi mostriamo i tombini invisibili............. realizzati sulla strada comunale capoferro cordarella

MANIFESTAZIONE DEL 12/11/2011 A CROTONE

grazie ragazzi.....

Relazione commissione parlamentare a fir
Documento Adobe Acrobat 66.7 KB
COMMENTO ALL'INTERVISTA DELL'ASS. ALL'AMBIENTE DEL COMUNE DI CARIATI SERGIO SALVATI
COMMENTO ALL'intervista salvati.pdf
Documento Adobe Acrobat 139.0 KB
NON LASCIAMOCI INTIMIDIRE
Comunicato stampa 01 novembre 2011.pdf
Documento Adobe Acrobat 187.0 KB

A PROPOSITO DI UNA DISCARICA DI BUGIE...........

Commento articolo 13 ottobre 2011 sull'
Documento Adobe Acrobat 94.7 KB

CARTOLINE DALLA DISCARICA 18/10/2011

FOTO DELLA STRADA MIRACOLOSA 18/10/2011

 

 

VISTO IL RAPPORTO INFORMATIVO DEL 17/06/2011 PROT. N° 1450 E IN BEFFA ALLA RACCOMANDATA A/R DEL 04/07/2011 PROT. N°1606 VI MOSTRIAMO IL PRIMO CASO AL MONDO DI STRADA AUTOBITUMANTE, MA CHI SARA' MAI QUESTO BENEFATTORE CHE A PROPRIE SPESE SISTEMA STRADE COMUNALI COMPIENDO LAVORI ABUSIVI SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI.....

Siamo Scala Coeli maesrto M. Benvenuto
Siamo Scala Coeli maesrto M. Benvenuto
RISPOSTA DEL COMITATO ALLE ACCUSE DEL SINDACO SALVATO
articolo pubblicato.pdf
Documento Adobe Acrobat 165.7 KB

Nessuno vuole la discarica, in realtà la stanno realizzando, vedi le foto scattate in data 10/08/2011

CARTOLINE DALLA DISCARICA 10/08/2011

ANCORA IN COMUNE DICONO DI NON SAPERE SE
Documento Adobe Acrobat 108.5 KB
attestato sofferto.pdf
Documento Adobe Acrobat 405.4 KB
suggerimenti per bloccare la discarica.p
Documento Adobe Acrobat 58.1 KB
Intervento del Comitato al comizio del 12/05/2011
Rosario Comizio def.pdf
Documento Adobe Acrobat 107.5 KB
Relazione tecnica Progetto Discarica
relazione_tecnica_scala_coeli_definitivo
Documento Adobe Acrobat 1.8 MB
Planimetria progetto discarica
planimetria_e_piano_quotato_progetto_mod
Documento Adobe Acrobat 1.4 MB
Inquadramento territoriale progetto discarica
inquadramento_territoriale_model_1.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.7 MB
invito da parte della bieco.pdf
Documento Adobe Acrobat 743.8 KB
ORDINANZA SINDACO.pdf
Documento Adobe Acrobat 691.1 KB
LA VERA STORIA DELLA DISCARICA
il file è un pò pesante, bisogna avere pazienza
PARTE I LA VERA STORIA DELLA DISCA
Documento Adobe Acrobat 9.5 MB

LA VERA STORIA DELLA DISCARICA PARTE II

PARTE II LA VERA STORIA DELLA DISC
Documento Adobe Acrobat 8.8 MB

LA VERA STORIA DELLA DISCARICA PARTE III

Parte III.pdf
Documento Adobe Acrobat 6.1 MB

LA VERA STORIA DELLA DISCARICA PARTE IV

Parte IV .pdf
Documento Adobe Acrobat 7.1 MB

Si pubblica la sintesi dell'assemblea pubblica tenutasi il 09/12/2010 alla presenza dei sindaci del territorio

Sintesi del dibattito pubblico che si è tenuto a Scala Coeli in data 09/12/2010 sul tema discarica privata per rifiuti speciali non pericolosi.

In una sala strapiena di persone interessate sull’argomento apre i lavori l’Ing. Giovanni De Renzo il quale informa i presenti sulle azioni che ha intrapreso il comitato per fermare i lavori della costruenda discarica nell’immediato è finalizzati a invalidare l’autorizzazione regionale in mano alla Bieco srl.

Nello spirito di trovare una soluzione condivisa si invitavano i presenti a sottoscrivere una segnalazione della conduzione dei lavori in località “Case Pipino” ai vari enti che hanno partecipato alle conferenze dei servizi propedeutici all’autorizzazione regionale.

E’ seguito l’intervento di Rosario Iripino il quale ha sottolineato ai presenti che la costruenda discarica non è una discarica consortile , che non si tratta di una discarica per RSU (Rifiuti domestici) ma che si tratta di una discarica per rifiuti speciali non pericolosi e , ha descritto nel dettaglio le tipologie di rifiuto che vi saranno svessate e le possibili patologie correlate. Ha altresì specificato che il sindaco Salvato ha rivelato che non esiste nessun accordo di natura economica e occupazionale tra il Comune e la società Bieco.

La discussione continua con l’intervento di Toscano Gaetano il quale ha posto in evidenza che una volta realizzata la discarica, gli agricoltori in regime biologico perderanno il contributo comunitario del biologico stesso.

Alla discussione ha preso parte l’avv. Greco Saverio in qualità di Presidente del consorzio dop “bruzio” il quale ha evidenziato le perdite economiche che il subirà il comparto agricolo di questo territorio in seguito alla realizzazione della discarica.

E’ seguito l’intervento dell’avvocato Parise Roberto il quale ha evidenziato le anomalie esistenti nell’iter procedurale dell’autorizzazione regionale in mano alla Bieco srl, e le possibili azioni legali da intraprendere con l’invito ai presenti a sottoscrivere la denuncia-querela al fine di bloccare definitivamente la discarica.

E’ seguito l’intervento dei Sindaci presenti, di Cariati, Mandatoriccio, Terravecchia, Crucoli i quali hanno dato piena solidarietà e appoggio per sostenere tutte le iniziative popolari intraprese dal comitato e hanno suggerito di informare le persone che non hanno ancora preso coscienza della grave situazione legata alla costruenda discarica.

Infine il Sindaco di Umbriatico ha dato disponibilità nel suo Comune per una raccolta di firme atte ad avvalorare le iniziative esposte dal comitato.

AVVISO

IN DATA  9/12/2010  ALLE ORE 17:30 PRESSO LA SALA DELLA BANDA MUSICALE ALLA PRESENZA DEI SINDACI DEL COMPRENSORIO SI TERRA’ UN INCONTRO PUBBLICO SUL TEMA:

Realizzazione di una discarica privata per rifiuti speciali non pericolosi in località "case di Pipino"

 

E’ gradita la vostra partecipazione attiva nella discussione.

COMUNICATO STAMPA

 

LA DISCARICA PRIVATA E’ BASATA SU UNA PROGETTAZIONE FALSA

 

 

Siamo lieti del fatto che il comitato dei sindaci è riuscito a far desistere il commissario delegato all’emergenza rifiuti in Calabria, Dott. Goffredo Sottile dal realizzare un termovalorizzatore in località Pieditorto nel comune di Scala Coeli e per questo i sindaci meritano un plauso. Certo saremmo ancora più soddisfatti se il giorno 12 ottobre 2009 l’assessore Greco ci avesse portato un documento insindacabile con la scritta netta e chiara “ non esiste intesa fra la regione Calabria e il commissario Sottile per la realizzazione di un termovalorizzatore in località Pieditorto nel Comune di Scala Coeli.

Non siamo pienamente soddisfatti delle risposte/non risposte date dall’Assessore Greco sulla vicenda legata alla discarica privata.

Proviamo a fare un po’ di chiarezza:

l’assessore Greco ci ha detto che l’iter autorizzativo della discarica privata è giunto all’Ufficio V.I.A. ( cioè si sta provvedendo a fare la valutazione di impatto ambientale);

Il sindaco di Scala Coeli  con lettera del 28/07/2009 prot. n° 2197 indirizzata al dipartimento politiche ambiente Regione Calabria ha chiesto un incontro urgente presso l’ufficio in indirizzo congiuntamente al Comitato dei Sindaci per ribadire formalmente e definitivamente il netto diniego alla realizzazione della citata discarica  e che già mediante racc. A.R.  del 07/07/2009 era stata comunicata la  deliberazione n° 15 del 03/07/2009 con la quale il consiglio comunale espriva la netta contrarietà alla realizzazione della discarica prospettata dalla Società Bieco s.r.l.;

Il sindaco di Scala Coeli ha detto di aver avuto rassicurazioni dall’ufficio V.I.A. che la discarica privata non si sarebbe mai fatta.

Noi del comitato, preoccupati dall’atteggiamento sfuggente dell’assessore all’ambiente Greco sulla questione discarica privata, vogliamo mettere in evidenza che alla pagina 10 paragrafo 8.2.2 della tavola n° A3 relazione tecnica e piano operativo allegata alla progettazione della discarica privata c’è scritto che nell’area dove dovrà sorgere la discarica non ci sono aree agricole e alimentari protette-  regolamento CEE n°2081/92 e 2092/91

Noi sappiamo che non è così.

Noi sappiamo che la zona dove vogliono realizzare la discarica è assoggettata al Reg.CEE n° n°2081/92 e 2092/91. ( SI COGLIE L’OCCASIONE PER LANCIARE UN APPELLO AI PROPRIETARI DEI TERRENI VICINI ALLA DISCARICA PRIVATA IN PROGETTO:  PORTATE  I CERTIFICATI DI ATTESTAZIONE DI BIOLOGICO AI COMITATI SPONTANEI DI CITTADINI DEL VOSTRO PAESE).

In questo stato di cose l’ufficio V.I.A.  valuterà una progettazione falsa nel merito.

Inoltre vorremmo far presente che la zona dove si vuole realizzare la discarica privata è ricca di acqua sulfurea, magari idonea per una attività idrotermale, possibile fonte di ricchezza e motivo di negazione all’autorizzazione per la realizzazione della discarica in base all’allegato 1 del Dlgs n° 36/2003 al punto 2.1;

L’assessore Greco il giorno 12 ottobre ci ha parlato dei futuri bandi per invogliare  la raccolta differenziata, e diminuire i rifiuti a monte,  ha invitato i presenti alla riunione a partecipare ai bandi e di organizzarci per fare in questo territorio la raccolta differenziata;

Noi ci chiediamo e chiediamo all’assessore come fanno a convivere nello stesso territorio una discarica privata per rifiuti speciali non pericolosi fra i quali anche rsu e una gestione differenziata dei rifiuti che prevede una discarica per la sola parte non riciclabile?

 

A mezzo stampa si apprende che si vuole organizzare un micro ATO ( ambito territoriale omogeneo) nella nostra area, iniziativa certamente da elogiare ma ancora una volta dobbiamo far rilevare che una tale ipotesi debba essere discussa e condivisa con la popolazione di questo territorio. Ci auspichiamo al più presto dei chiarimenti doverosi in merito all’idea di costituire un micro ATO.

 

Il comitato spontaneo di cittadini di Scala Coeli

www.scalacoelionline.jimdo.com

ASSESSORE GRECO A SCALA COELI

 

 

 

 

SINTESI CONVEGNO TENUTOSI A SCALA COELI IL 30/09/2009

 

Il convegno è stato aperto dall’Avv. Marcello Nardi componente del movimento “Difendiamo la Calabria” il quale ha parlato in generale dalla grave situazione ambientale che sta attraversando la Calabria con riferimento alle navi dei veleni, alla situazione di Crotone e a tante altre vicende di emergenza ambientale che sta vivendo la Calabria. Infine ha parlato della situazione specifica di Scala Coeli, della volontà di un privato, la Bieco di Rossano di realizzare una discarica e della volontà del commissario delegato per l’emergenza ambientale di realizzare sempre a Scala Coeli un termovalorizzatore.

Dopo la premessa dell’avvocato Nardi il convegno entra nel vivo con la splendida relazione del prof. Prof. Paul Connett dell’Università St. Lawrence New York il quale ci ha spiegato in modo molto semplice e lineare come un termovalorizzatore o inceneritore come lo si vuole chiamare è una macchina altamente dannosa per la salute pubblica ed è  di gran lunga antieconomica rispetto al riciclo dei rifiuti, e che per quanto ci si sforzi per migliorare il rendimento e l’inquinamento prodotto da un inceneritore questa è una macchina concettualmente sbagliata.

Quindi ha parlato della necessità di organizzare la raccolta differenziata e di come si possono diminuire i rifiuti a monte spiegando appunto la sua teoria dei “rifiuti zero”.

Ha fatto esempi di come vengono gestiti differentemente i rifiuti nelle varie zone d’Italia affermando che la cattiva gestione dei rifiuti è solo colpa di politici poco accorti.

 

Al Prof. Paul Connett è seguito l’intervento di Giovanni De Renzo, rappresentante del comitato spontaneo di cittadini di Scala Coeli denominato “no alle 2 discariche”  il quale ha manifestato la preoccupazione dei cittadini del territorio all’idea di realizzare un inceneritore e una discarica privata per rifiuti speciali non pericolosi. Ha  ribadito che il comitato dei sindaci di questo territorio pur avendo manifestato la propria contrarietà alla realizzazione della discarica privata ed alla realizzazione dell’inceneritore alla data odierna non esiste un’azione istituzionale congiunta del comitato dei sindaci del territorio per contrastare sia la volontà di realizzare la discarica privata sia la volontà di realizzare l’inceneritore e appellandosi alla politica nobile chiede di dare ai cittadini di questo territorio il diritto di nascere e crescere.

 

E’ seguito l’intervento dell’ assessore della provincia di Cosenza Leonardo Trento, il quale ha difeso l’operato dei Sindaci del comprensorio, ha preannunciato una prossima visita dell’assessore all’ambiente della Regione Calabria dott. Greco a Scala Coeli per il giorno 12/10/2009 e ha  detto di essere fiducioso per  una buona soluzione del problema

 

E’ la volta del Sindaco di Terravecchia il quale a suo dire non è opportuno che i comitati spontanei di cittadini di questo territorio si contrappongano ai Sindaci dello stesso territorio e che la mancata raccolta differenziata è anche colpa dei cittadini che non la fanno.

 

E’ intervenuto l’Avvocato Mario Sero  di Cariati che ha sottolineato come ancora sono aperte le due vicende, la discarica privata e l’inceneritore e sposato a pieno la teoria del prof. Paul Connett.

 

Il sindaco di Cariati , Avvocato Filippo Sero  ha difeso l’azione dei sindaci ed elogiato il contenuto della relazione del prof. Paul Connett.

 

L’avvocato Roberto Parise di Scala Coeli ha ribadito che i comitati spontanei di cittadini non sono contrapposti all’azione istituzionale dei sindaci ma anzi sono nati per essere di supporto ai sindaci stessi .

 

Il comitato spontaneo di cittadini di Scala Coeli www.scalacoelionline.jimdo.com

 

CONVEGNO SCALA COELI IL 30/9/2009 SCARICA LOCANDINA
Manifesto convegno.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB

IMPORTANTE CONVEGNO CHE SI TERRA' A SCALA COELI CON IL  PROF. PAUL CONNETT UNIVERSITA' DI NEW YORK UNO DEI MASSIMO ESPERTI MONDIALI IN MATERIA

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI SCALA COELI 098395366

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CARIATI 09839402201

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI MANDATORICCIO 0983994626

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CAMPANA 098393022

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI TERRAVECCHIA 098397197

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CROSIA 098341265

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CALOPEZZATI 098347868

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI PIETRAPAOLA 0983994013

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI UMBRIATICO 0962765928

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CRUCOLI 096233090

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI VERZINO 0962763749

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CIRO’ SUPERIORE 096232648

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CIRO’ MARINA 0962375134

AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI COSENZA 0984814233

AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI CROTONE 096220132

ALL’ASSESSORE ALL’AMBIENTE REGIONE CALABRIA0961856280

AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONE CALABRIA 0961856280

AZIENDA LIBRANDI CIRO’ FAX 0962370542

CONSORZIO DI TUTELA DOP BRUZIO FAX 098396314

FEDERAZIONE AGRICOLA ALIMENTARE  AMBIENTALE 096234855

FEDERAZIONE NAZIONALE AGRICOLTURA sede provinciale 0983480506

CLAAI ASSOCIAZIONE ASSIMPRESA CALABRIA  098343598

FEDERAZIONE AGRICOLA ALIMENTARE  AMBIENTALE 096238505

COLDIRETTI ROSSANO 0983290581

REDAZIONE IL PONTE CARIATI, CAMPANESIONLINE

IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA

 

OGGETTO: INVITO A PARTECIPARE AL CONVEGNO

“Inceneritori e megadiscariche? Rifiuti Zero”

 

Il comitato spontaneo di cittadini di Scala Coeli INVITA la S.V. a partecipare al connvegno in oggetto  che si terrà a Scala Coeli in via Provinciale alle ore 17,30 presso la sala della musica.

Interverranno: Prof. Paul Connett università St. Lawrence New York;

                        Comitati e Associazioni Provinciali contro Megadiscariche e Inceneritori

                        Comitati spontanei di cittadini di Scala Coeli, Cariati e Crucoli Torretta

………………………………………………..e quanti altri vorranno contribuire alla discussione.

 

Scala Coeli 23/09/2009

I rappresentati del comitato di cittadini sottoscritti

www.scalacoelionline.jimdo.com

SINTESI DEL DIBATTITO PUBBLICO DEL 12/08/2009 TENUTOSI A SCALA COELI IN PIAZZA LUIGI AIELLO

In Scala Coeli, in data 12/08/2009 si è tenuta un incontro pubblico sulle tematiche:

Proposta di realizzazione di un termovalorizzatore;

Progetto di realizzazione di una discarica privata per rifiuti speciali non pericolosi.

Il dibattito è stato aperto da Giovanni De Renzo, il quale ha illustrato le problematiche legate alla realizzazione della discarica privata e alla realizzazione del termovalorizzatore , le contrarietà del territorio a questi progetti e ha auspicato la gestione dei rifiuti con la raccolta differenziata. Ha proposto, fra le altre cose,  al sindaco di Scala  Coeli  in qualità di rappresentate dei sindaci di questo territorio di commissionare uno studio di fattibilità per lo  sfruttamento delle acque solfuree presenti nei luoghi dove altri vogliono realizzare un immondezzaio , uno studio di fattibilità per impianti idrotermali perché tale ipotesi arresterebbe  almeno  l’iniziativa  della discarica  privata infatti l’allegato 1 del Dlgs n° 36/2003, al punto 2.1 dice che le discariche non possono essere ubicate in zone ad attività idrotermali.

 

All’intervento di De Renzo è seguito quello di Rosario Iripino il quale ha illustrato i danni alla salute pubblica provocati da un termovalorizzatore e delle ricadute  economiche  negative sul territorio legate alla realizzazione del termovalorizzatore.

 

Alla manifestazione a preso parte il consigliere di Scala Coeli Loiacono Antonio il quale ha auspicato lunga vita al comitato, ha  recitato il mea culpa nell’aver accettato come amministrazione la proposta di realizzare una discarica privata nel territorio di Scala Coeli, e proposto un termovalorizzatore di ultima generazione.

 

Un contributo al dibattito è stato dato dal Prof. Fabio Menin rappresentante del WWF, che ringraziamo per la collaborazione, il quale ha criticato l’operato del commissario e dei vari commissari delegati per l’emergenza rifiuti in Calabria, ha ripreso il tema dei danni alla salute pubblica derivanti dal funzionamento di un termovalorizzatore, ha chiarito che la gestione corretta dei rifiuti è fare la raccolta differenziata.

 

E’ seguito l’intervento di Gaetano Toscano il quale ha criticato i contenuti della progettazione della discarica privata incentrando l’argomento sulla realtà agricola  di coltivazioni protette esistenti nelle zone dove si è prevista la discarica privata. Ha esternato il dubbio atroce che in realtà il governo vuole utilizzare il sito “Pieditorto” in agro di Scala Coeli per adibirlo a discarica per scorie radioattive.

 

La manifestazione si è conclusa con una nutrita raccolta firme di adesione al comitato spontaneo di cittadini di Scala Coeli.

 

Scala Coeli lì 13/08/2009

IL COMITATO SPONTANEO DI CITTADINI

                     www.scalacoelionline.jimdo.com

PUBBLICO DIBATTITO A SCALA COELI

 

IN DATA  12/08/2009  ALLE ORE 21:00 IN PIAZZA LUIGI AIELLO  SI TERRA’ UN INCONTRO PUBBLICO SUI TEMI:

A)         Proposta di realizzazione di un termovalorizzatore;

B)         Progetto di realizzazione di una discarica privata per rifiuti speciali non pericolosi.

 

E’ gradita la vostra partecipazione attiva nella discussione.

 

IL COMITATO SPONTANEO DI CITTADINI

 

Scala Coeli 07/08/2009

 

NON STIAMO ALLA FINESTRA MENTRE FUORI PIOVE

SIETE TUTTI INVITATI AL RINACCHIO PUBBLICA RIUNIONE ORE 21:30 GIORNO 6 AGOSTO

Siete invitati a partecipare alla riunione che si terrà alle ORE 19, presso il Teatro Comunale di Cariati, un consiglio comunale in seduta straordinaria , alla presenza dei Sindaci del territorio

RACCOMANDATA AR DEL COMUNE DI SCALA COELI INDIRIZZATA AL DIPARTIMENTO POLITICHE AMBIENTALI AVENTE PER OGGETTO Richiesta di incontro urgente

Siete tutti invitati a partecipare alla riunione che si terrà alle ORE 19, presso il Teatro Comunale di Cariati, un consiglio comunale in seduta straordinaria ed urgente, alla presenza dei Sindaci del territorio.

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO CON ORDINE DEL GIORNO" DISCARICA DI SCALA COELI-AGGIORNAMENTI SULLO STATO DEL PROCEDIMENTO"

Si ritiene opportuno invitare al consiglio almeno un esperto super partes che ci spieghi cosa è un termovalorizzatore , quanti possono sono pregati di contattare persone competenti in materia

VIDEO MOLTO COMPRENSIBILE E BEN FATTO

Scrivi commento

Commenti: 0

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO COMITATI SPONTANEI DI CITTADINI DI SCALA COELI, CRUCOLI TORRETTA, CARIATI .

In data 28/07/2009 in Scala Coeli si è tenuta una riunione fra i rappresentati dei comitati spontanei di cittadini del comune di Scala Coeli, Crucoli Torretta e Cariati per discutere della problematica progettazione e localizzazione di impianti di gestione rifiuti nel nostro territorio.

 

Alla presenza del sindaco di Scala Coeli si è discusso e analizzato il verbale di riunione redatto il 27/07/2009 presso gli Uffici del Commissario Delegato per L’Emergenza Ambientale nel Territorio della Regione Calabria . Preso atto che il Commissario Goffredo Sottile nel verbale predetto precisa che l’O.P.C.M 3731/2009 art 1 comma b prescrive che la realizzazione della discarica pubblica di circa 70 ettari non verrà realizzata in quanto manca l’intesa con il Sindaco di Scala Coeli e con il presidente della Provincia di Cosenza, pertanto la mancata realizzazione della predetta discarica dovrebbe comportare la revoca degli atti di esproprio dei terreni interessati. Saremmo lieti e rassicurati se gli atti di esproprio venissero revocati nel più breve tempo possibile.

 

Particolare attenzione  è  stata posta alla lettura del comma c dell’art. 1 dell’O.P.C.M. 3731/2009 che recita:

“progettazione, approvazione ed affidamento, nel rispetto della normativa comunitaria tecnica di settore, dei lavori di realizzazione e della gestione degli impianti tecnologici previsti nel piano regionale dei rifiuti, d’intesa con la Regione Calabria, e sentiti i presidenti delle provincie ed i sindaci interessati solo in caso di variazione alla localizzazione contenuta nel piano medesimo. In quast’ultimo caso, il commissario delegato provvede alla conseguente definizione dei rapporti pendenti” . Dalla lettura del precedente comma vorremmo sapere quale è la posizione della Regione Calabria e in particolar modo del Presidente della giunta Regionale On. Agazio Loiero circa la proposta del commissario Sottile di realizzare  in agro di Scala Coeli località “Pieditorto” un termovalorizzatore anche alla luce del recente incontro tra il Presidente della Provincia di Cosenza, il presidente della Giunta Regionale e il Commissario Sottile.

 

Inoltre, per quanto riguarda la progettazione della discarica privata su iniziativa della società BIECO s.r.l., in località “Case Pipino”  in agro di Scala Coeli, atteso che con delibera C.C. di Scala Coeli n° 15 del 03/07/2009 , il consiglio ha espresso la netta contrarietà alla realizzazione di qualsiasi discarica in agro di Scala Coeli, che con raccomandata A.R. del 07/07/02009, prot. n° 2006 tale delibera è stata inviata al DIPARTIMENTO POLITICHE AMBIENTE DELLA REGIONE CALABRIA , che con  successiva comunicazione del Sindaco di Scala Coeli  prot. n° 2197 del 28/07/2009  indirizzata al medesimo dipartimento si chiedeva un incontro urgente con l’assessore per ribadire formalmente e definitivamente il netto diniego alla realizzazione della discarica privata per iniziativa della BIECO s.r.l.; si chiede  all’Assessore all’ambiente della Regione Calabria di dar seguito alla menzionata richiesta di incontro e di esprimere parere circa i presupposti di fatto e di diritto sopravvenuti in merito alla richiesta di autorizzazione per la realizzazione della discarica privata da parte della società BIECO srl.  

 

Quanto emerso nella riunione e  quanto  richiesto agli  enti preposti  di determinarsi in merito,  nasce da un sentimento diffuso di preoccupazione sul futuro di questo bellissimo territorio.

 

 

Nel territorio potrebbe essere dislocato un termovalorizzatore

TERMOVALORIZZATORI PER MORIRE

CI STANNO SVENDENDO SVEGLIA
CI STANNO SVENDENDO SVEGLIA

Comunicato 23/07/2009





In data 20/07/2009 a Scala Coeli nasce un Comitato spontaneo di cittadini denominato "no alle 2 discariche di Scala Coeli" con uno scopo ben preciso, quello di evitare la realizzazione delle 2 discariche nel comune di Scala Coeli. In particolare, il comitato intende promuovere le seguenti azioni:

a) INFORMARE i cittadini di questo territorio

che in località "Case Pipino" nel Comune di Scala Coeli è in progetto una discarica dell'estensione di ettari 6 per iniziativa di un privato, ditta Bieco Srl. Tale discarica è progettata per contenere rifiuti speciali non pericolosi il cui elenco specifico , il progetto preliminare e definitivo della discarica sono presenti in rete.

Che in località "Pieditorto" nel Comune di Scala Coeli è prevista la realizzazione di una discarica dell'estensione di 70 ettari circa per iniziativa pubblica del Commissario delegato per la gestione dell'emergenza rifiuti in Calabria. Tale discarica sembra debba contenere RSU ( rifiuti solidi urbani) .

b) COINVOLGERE quante più persone possibili, anche al di fuori del comprensorio di Scala Coeli, Campana, Mandatoriccio, Terravecchia, Cariati, Crucoli e Umbriatico sulle intenzioni del governo, per mano del commissario, di realizzare in un lembo di Calabria una mega discarica di 70 ettari circa e sulle intenzioni per iniziativa privata di realizzare una discarica di 6 ettari per contenere rifiuti speciali non pericolosi.

c) SENSIBILIZZARE l'opinione pubblica sulle paventate ipotesi di utilizzo del sito in località "Pieditorto" nel territorio del comune di Scala Coeli quale sito idoneo per lo smaltimento di scorie nucleari. Che la sciagurata ipotesi di realizzare le discariche ,ormai strumenti obsoleti, vanificherebbe gli sforzi dei nostri avi , segnerebbe la fine di questo territorio e il futuro delle nuove generazioni.

d) CHIEDERE E SOLLECITARE il comitato di sindaci del comprensorio di Scala Coeli, Campana, Mandatoriccio, Terravecchia, Cariati, Crucoli e Umbriatico, costituitosi in Scala Coeli nella seduta consiliare del 06/07/2009, di individuare e perseguire un percorso istituzionale con lo scopo di non fare realizzare sia la discarica privata di 6 ettari e sia la discarica pubblica di 70 ettari circa. Qual'ora gli eventi lo richiedano, di non esitare a chiedere l'appoggio del comitato di cittadini e della cittadinanza tutta del comprensorio per manifestazioni pacifiche di protesta.

e) AFFIANCARE il comitato dei sindaci nel perseguire l'obiettivo con le altre istituzioni coinvolte al fine di evitare la realizzazione delle discariche.

f) ESSERE INFORMATI , con incontri pubblici, sugli esiti dell'azione istituzionale del comitato di sindaci per scongiurare la sciagurata ipotesi di realizzare la discarica pubblica e la discarica privata.

Siamo lieti di comunicare un primo segnale positivo venuto da parte del comitato dei sindaci che ci informa circa un incontro tra i sindaci del comprensorio che si terrà in data 24/07/2009. Inoltre, successivamente a tale incontro, in data 27/07/2009, i sindaci verranno ricevuti dal commissario Sottile. Ci sembra questo un'importante iniziativa di comunicazione e dialogo che sicuramente incoraggiamo.

Vogliamo concludere infine con una nota volta a stigmatizzare comportamenti di strumentalizzazione politica con obiettivi diversi da quelli cui si propone tale Comitato.

Il Comitato

Scala Coeli, 23.07.2009